?

Log in

No account? Create an account
Farfalla+fiore

December 2018

S M T W T F S
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Tags

Powered by LiveJournal.com
Farfalla+fiore

To die, to sleep; To sleep: perchance to dream


Rubo la citazione al caro Amleto per narrarvi i miei ultimi sogni. Potete riesumare Freud, se vi va.

-          Martedì notte ho sognato di essere su un pulman tipo gita scolastica, anche l'atmosfera era quella, sapete, piedi sui sedili, musica a tutto volume, risatine idiote. Ci si stava dirigendo a Vukovar (ebbene sì, persino mentre dormo), e la guida, che poi era la mia “vecchia” guida di Split che ci ha accompagnati a Plitvice l’estate scorsa, si raccomandava caldamente di fare attenzione, perché Vukovar era pericolosa (c’era ancora la guerra, credo) e che, mai e poi mai, avremmo dovuto contraddire le forze di polizia/esercito/guardie e avremmo dovuto fare tutto quello che ci dicevano. Io guardavo la mappa insieme al mio vicino di sedile (un perfetto sconosciuto), tentando di capire queli fossero i punti più rischiosi o dove potessero essere le mine. Non siamo mai entrati a Vukovar; mi sono svegliata prima.

-          Mercoledì notte, però, ero ancora in Croazia (non ricordo dove), e volevo assolutamente andare a Sibenik. Nessuno della mia compagnia voleva venirci, allora decidevo di andarci da sola in macchina (fattibile). Ricordo l’autostrada e l’uscita per Sibenik. Il centro della città era incredibilmente simile al centro della città in cui abito (assurdo e falso: Sibenik e la mia città non c’entrano nulla) e io mi muovevo con tranquillità lungo le strade alla ricerca di un parcheggio. Il mio intento era, infatti, parcheggiare e visitare la città a piedi. Una volta trovato parcheggio mi rendevo conto di due cose: era un parcheggio con disco orario (i cartelli erano scritti in italiano, naturalmente) e la mia macchina era diventata una bicicletta. Non volendo beccare una multa, perché poi, in Croazia, non sapevo dove pagarla, prendevo la mia bici e me la trascinavo dietro. Camminando mestamente verso il centro, "inciampavo" quasi in due ragazze. Ascoltandole parlare, mi rendevo conto che erano italiane e io le importunavo presentandomi. Loro, dopo uno sguardo schifato, si allontanavano lasciandomi lì. Decidevo, quindi, di visitare un museo e ci entravo con la mia bicicletta (che era diventata mini per l'occasione). Il museo aveva una scaletta che scendeva in una specie di cripta. Nella stanzetta, la classica guida e un gruppo di turisti. Italiani. Ci siamo messi a parlare di cucina tipica e mi sono svegliata.

Devo avere paura, vero?  

Comments

Il secondo sogno è ma-gni-fi-co!! La macchina che diventa bicicletta e poi mini-bicicletta!?!? Favoloso! E quelle ragazze che ti guardavano schifate?!?! :D E' tanto che non faccio un sogno così bello uff.
Oh, zerostress, bentornata su questi lidi!
Lo so, è stato un sogno bellissimo! Spero di farne ancora.
La 1°parte mi ha ricordato quando nel 91 ero stata a Neum e, l'autista dell'autobus al confine tra Italia e Croazia (al ritorno era stato tutto più facile...)ci disse più o meno quello che la guida del tuo sogno diceva a te...Una paura...Specie quando fecero scendere una coppia per un controllo!!!
A parte questo che penso possa essere legato ai libri che stai leggendo, non ho la minima idea di cosa significhi il tuo sogno così, andando ampiamente OT volevo dirti una cosa riguardo ad una delle nostre frasi di Luka preferite...Ricordi quando Luka dice ad Abby che venne accusato di scappare quando se ne andò dalla Croazia per andare negli States ma, che si era reso conto (non ricordo la frase esatta) che non stava scappando...stava andando da lei...???beh...Oggi guardavo una vecchia puntata di "Beverly Hills 90210" e,(non so se conosci la serie)Dylan dice a Tony (la ragazza che sposa e che viene uccisa il giorno dopo il matrimonio per errore dai sicari mandati dal padre di lei)che tutti l'accusavano di scappare ma che lui non stava scappando....stava cercando qualcuno ma, non sapeva chi...Ora lo sapeva...Era lei! Non ti sembra un po' troppo simile?Gli autori di E.R. avranno preso spunto da Beverly Hills 90210? Penso che questa serie sia più vecchia dell'episodio di E.R. incriminato...
Chiudo l'O.T.
Quella puntata di Beverly Hills è sicuramente più vecchia di quella di Luka ed Abby. Io ero quattordicenne/quindicenne quando guardavo Brandon & Co.
Nella versione originale di ER Luka dice "I wasn't running away, I was running to you". Non credo che gli autori si siano ispirati a BH; le due storie di base sono molto diverse e le battute tendono a ricorrere. Poco romantico, ma le frasi d'amore, gira e rigira, sono sempre quelle...
Beh...Dylan non scappava da una tragedia come quella della guerra e di una famiglia distrutta ma,sicuramente anche la sua vita non era stata tutta rosa e fiori...Certo aveva un sacco di soldi ma, quanto all'affetto dei genitori...ZERO!!!