drk_cookie (drk_cookie) wrote,
drk_cookie
drk_cookie

  • Mood:
  • Music:

[ER] - Destini Incrociati 2 - Capitolo 28: Casa di Luka


CASA DI LUKA

Dimmi che sapore ha la mia cruda sincerità

e dimmi quanto male fa il tempo che non passa mai”

I miei robot, Negramaro

 

Allineava le briciole dei biscotti sul tavolo seguendo i piccoli avvallamenti causati dalla tovaglia scura. Pensò come quella casa fosse sempre in linea con le ultime tendenze della moda anche se il padrone non ne era minimamente interessato.

Alzò gli occhi e studiò il profilo gentile di lei e la osservò mentre raccoglieva le tazze e i cucchiaini.

Vuoi che ti dia una mano?”

Ma no, Carter. E poi appoggio solo nel lavandino”

Non c’è una lavastoviglie?”

Una lavastoviglie? A casa di Luka? Starai scherzando”

Siamo noi che siamo troppo viziati con le comodità”

La voce di Abby gli arrivò un po’ confusa, sovrastata dal tintinnio delle tazze: “O forse è lui che non lo è abbastanza”. Tornò a sedersi di fronte a lui: “E allora? So che hai delle belle novità”

Lui sorrise arricciando appena le labbra: “Già. Però prima: come sta Luka?”

Abby sollevò le spalle: “Meglio. La febbre è quasi scesa… d’altronde ce lo aspettavamo: dopo lo strapazzo dell’Aja era ovvio che la malaria tornasse. Avrà dormito dieci ore in tre settimane…”

I due anni successivi alla malattia sono i peggiori. Niente ricovero però”

No, stavolta no. E forse è meglio così”, Abby arrossì al ricordo dell’ultimo ricovero di Luka.

Carter la guardò: “Sono successe tante cose da allora”

Lei allontanò lo sguardo: “Vero… allora John, dimmi tutto”

Carter sembrò riflettere. Poi, a bassa voce: “Lei mi ama ancora”

Abby gli sorrise: “La cosa non mi sorprende. Lo sapevi che ci voleva solo tempo”

Ha detto che tornerà”

Sai già quando?”

No. Ma non vedo l’ora che quel giorno arrivi”

Lei gli strinse la mano: “Mi auguro per te che sia presto. Vedi? Tutto sta tornando a posto. Se penso a quel giorno mi vengono ancora i brividi. Mi domando come possano succedere cose del genere”

Me lo domando anch’io”

Abby aggrottò le sopracciglia: non le era sfuggito il tono pieno d’astio di John.

Carter, c’è qualcosa che non va?”

Ma no, figurati”

La sua voce. Era come, come se… ma non è possibile: “John, so che ti sembrerà strano: ma ce l’hai con me?”

Strano? Non direi, anzi…”, lasciò cadere la frase.

Lei sgranò gli occhi: “Mi ritieni responsabile!”

Non è questo. È solo che… se non fossi andata a comprare il libro…”

Cosa?”

Avresti potuto stare con lei! Non volevo dirtelo, ma è più forte di me: potevi andare dopo in libreria!”

Non gridare, svegli Luka!”

Figurati, ancora Luka!”

T’ho detto di non gridare… vieni”, lo prese per un braccio e lo trascinò sul pianerottolo.

Perfetto. Qui Luka è al sicuro, vero?”

Lascialo fuori dal discorso. Lui non c’entra”

No? E per chi era il libro?”

Carter, per favore. Mica mi aveva costretto a comprarglielo”

Non è questo il punto. Le avevi promesso di stare con lei”

Mi sono allontanata per pochi minuti. E poi lei non è una bambina”

La stai accusando!”

Ma no! Sto solo dicendo che non si sarebbe potuto evitare”, gli si avvicinò e gli prese le mani.

Ne sei sicura?”, sembrava un inquisitore.

Lei lo fissò. Le mancavano le parole: “Senti, John…”

Lui ritrasse le mani e si allontanò: “Credevo che fossimo amici”, aveva la voce bassa, il tono triste. Fuori una macchina suonò il clacson.

Lo siamo”

Non lo so”

Cosa vuoi, John?”

Che tu mi chieda scusa”

Io non posso”

Lui chiuse gli occhi e le voltò le spalle: “Devo andare”

Lei si sentì sconfitta: “John…”

Ciao. E salutami Luka”

Abby tornò in casa e andò subito in camera da letto. Si cambiò e guardò Luka che dormiva tranquillo su un fianco. Si sdraiò e si intrufolò tra le sue braccia, appoggiando la testa sul suo petto. Lui si svegliò: “Hey”

Scusa se ti ho svegliato”

Non importa”. La fissò. Aveva uno sguardo strano: “Tutto bene?”

Lei voleva piangere: “Ho litigato con Carter… ma non mi va di parlarne”

Posso fare qualcosa?”

Sì, stringimi. Stringimi come se non dovessi lasciarmi andare mai”

E lui non poté far altro che fare come lei gli chiedeva.





---
- 10 capitoli alla fine di DI2.

Tags: character: abby lockhart, character: john carter, fandom: er, long fic, long fic: destini incrociati 2, pairing: luby
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

    Your IP address will be recorded 

  • 0 comments