drk_cookie (drk_cookie) wrote,
drk_cookie
drk_cookie

  • Mood:

Di Brexit

Non lo so bene come mi sento. Senz'altro so che è stato un brutto risveglio e, a oggi, alterno momenti di menefreghismo a altri di terrore, angoscia e shock.
Non pensavo sarebbe successo (e, a quanto sembra, nemmeno alcuni di quelli che hanno votato "Leave". Sì, ho veramente scritto "Leave", non è un errore). Ma adesso bisogna solo andare avanti.
A darci delle idee arriva l'UKIP, perché, ovviamente, chi può dare consigli ai paesi membri di un'organizzazione se non quello che su quell'organizzaione ci ha appena sputato?
L'ultima di oggi è quella di lasciar continuare il Regno Unito a commerciare in Europa senza tariffe aggiuntive, dazi o altro.
Ma certo, mi dico, perché no? D'altronde la loro moneta sembra essere un po' debole, si trovano un po' in difficoltà dobbiamo aiutarli a rinforzare le alucce in modo che poi possano - di nuovo - mandarci a quel paese.
Seems legit (come direbbe Farage).
Sulla stessa riga alcune ideone sono venute anche a me:
1. UK può continuare a commerciare senza spese, ma l'Unione no. Cioè, se io spedisco del vino a Londra ho dazi e tutto il resto.
2. UK può far circolare liberamente i suoi meravigliosi cittadini (soprattutto quelli che hanno votato per uscire dall'Europa), ma il contrario non vale. Per visitare Manchester noi europei dobbiamo fornirci di passaporto, visto e documentazione che certifica che non abbiamo carichi pendenti.
3. La moneta. Basta Euro! Utilizziamo tutti la Sterlina. Cioè, i Britannici useranno una Sterlina rinforzata, noi una versione più sfigata che vale di meno (una specie di imitazione). Vale di meno perché in mano a noi, eh. Non appena la tocca un Inglese il problema si risolve.
Direi che può bastare. Voglio la tessera dell'UKIP. Direi che me la sono meritata.
Tags: my pov, politics
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

    Your IP address will be recorded 

  • 1 comment