drk_cookie (drk_cookie) wrote,
drk_cookie
drk_cookie

  • Mood:
  • Music:

[CSI: NY] - Venti ore - Capitolo 10: Quattro ore prima



Capitolo 10: Quattro ore prima

Mac studiò con attenzione l'identikit consegnatogli dal detective Vince Scagnetti: “È lui?”

Così sostiene Kevin... che spreco di vita umana...”, Scagnetti era noto per la sua intolleranza nei confronti degli adolescenti ignoranti.

Nonostante Scagnetti cercasse di nasconderlo, a Mac non sfuggì la tristezza che si nascondeva nel tono del collega: “Come va alla Omicidi?”

L'altro scrollò le spalle: “Così... stiamo passando a ferro e fuoco tutti i nostri informatori, controllando vecchi casi, telefonando agli altri dipartimenti... non abbiamo ancora nulla di serio. Ed è già passato troppo tempo”, concluse con un sospiro.

Suo padre si è fatto sentire?”

Oh, ha tenuto Sinclair al telefono per una buona mezzora. Il Capo sembra essere invecchiato di dieci anni dopo aver parlato con la leggenda della polizia. Comprensibile”

Donald Flack Senior non aveva mai interferito con la carriera del figlio, ma questa era una situazione del tutto diversa.

E gli informatori di Flack?”

Non è così semplice. È sempre una questione privata”. Mac lo sapeva. Il rapporto tra informatore e detective era basato sulla fiducia e sulla riservatezza. Alcuni di loro avrebbero parlato comunque, ma altri sarebbero stati inamovibili. “Sembra sparito nel nulla. E pensare che domani avremmo dovuto vederci per gli allenamenti di hockey...”, Scagnetti commento tra sé e sé con dispiacere, “Ora devo andare. Chiamami se hai novità”, guardò Taylor dritto negli occhi.

Fino a che ora ti trovo?”, Mac intuiva già quale sarebbe stata la risposta.

Fino a quando il ragazzone non sarà sano e salvo”, esattamente quello che mi aspettavo da Vince. Pochi poliziotti se ne vanno a fine turno se c'è un collega disperso.

Taylor”, Vince allungò la mano. Mac gliela strinse con rispetto.

Si spostò nel laboratorio e mostrò a tutti l'identikit, continuando ad osservare ogni singolo dettaglio del volto. Per qualche minuto nessunò parlò.

L'ho già visto...”, fu Mac a rompere il silenzio, “Adam, inserisci la foto nel sistema e confronta la foto con i casi in cui Flack era il detective incaricato.”

Le dita di Adam si mossero agili e veloci sulla tastiera, quasi componendo una melodia.

Il Pescatore!”, Mac esclamò, “Sapevo di averlo già visto!”

Jo si guardò intorno, cercando risposte. Adam stampò qualche informazione relativa al caso.

È un caso di circa tre anni fa, subito dopo Hollis Eckhart. Carl Grieg, soprannominato Il Pescatore: rapiva giovani donne, le violentava, le torturava, le uccideva e infilava nella loro gola un amo a mo' di firma. Fu Don a farlo confessare dopo un lungo e stressante interrogatorio. Riocordo che Grieg lo minacciò quando lo portarono via”, ed io ho tenuto d'occhio Flack le settimane successive, perché era un brutto periodo per lui e le vittime sembravano Angell in maniera preoccupante, ma lui sembrava stare abbastanza bene. E poi le settimane sono diventate mesi e tutto era a posto. E Grieg è diventato semplicemente un caso chiuso. “Ma gli hanno dato l'ergastolo. È evaso?”

No... qui dice che... si è ucciso una settimana fa. Secondo il rapporto è riuscito a comprare una lametta al mercato nero del carcere e si è tagliato le vene”

Ma è lui! Com'è possibile?”, Lindsay stava confrontando le due fotografie. La somiglianza era innegabile.

Se è lui si è fatto crescere anche i baffi... molto curati, tra l'altro”

E se avesse inscenato un finto suicidio? Non sarebbe la prima volta...”

È stato sepolto, immagino”

A cosa stai pensando, Mac?”

Adam, voglio che chiami il carcere e ti fai raccontare dettagliatamente cos'è successo. Parla con la guardia che l'ha trovato, col direttore. Fatti dire che tipo di detenuto fosse, se riceveva visite o lettere. Jo e Danny, voi andate al suo ultimo indirizzo conosciuto. Controllate se la casa c'è ancora, se ci abita qualcuno. Chiedete ai vicini, prendete impronte. Io parlo col procuratore: voglio sapere se hanno fatto un'autopsia, ed in quel caso voglio il rapporto con le impronte rilevate al corpo. Altrimenti, voglio far riesumare il cadavere. Mi serve la prova inconfutabile che quello morto sia Carl Grieg. Andate”, con un gesto della mano congedò i suoi che si precipitarono a fare quanto ordinato.

Tempo dopo, Danny e Jo stavano facendo le scale che conducevano a quello che era stato l'appartamento di Grieg.

Sei silenzioso, Danny”, Jo commentò.

Sto pensando ad un vecchio caso: Shane Casey. Anche lui è stato un vero bastardo. Tutto qui”

La Danville aveva sentito parlare di Casey e sapeva quanto fosse stato rischioso catturarlo, e tenerlo in carcere, fino al drammatico epilogo.

Danny... non credo che Grieg sia maleficamente geniale come Casey”, la donna obiettò.

Lo so. È solo che ci vorrebbe una battuta idiota di Flack, a questo punto”

Già”, lei gli strinse una spalla per confortarlo, “Dai, entriamo”

La porta non era chiusa a chiave – cosa che non li sorprese – ma ciò che trovarono li lasciò momentaneamente senza parole: l'abitazione era ancora arredata e, evidentemente, abitata.

Il padrone di casa ha detto che non ha affittato a nessuno dopo l'arresto di Grieg”, Jo fece notare.

Il padrone di casa sa con certezza cosa accade nei suoi appartamenti...”, la voce di Danny grondava sarcasmo.

Ok, ci abita qualcuno, ma chi?”, i due si mossero per le stanze con attenzione. Non c'era nessuno in quel momento, ma non sapevano per quanto sarebbero stati da soli. Il bilocale era abbastanza in ordine, anche se squallido ed arredato con disattenzione. Pochi mobili di fattura scadente erano messi qui e lì, senza seguire un vero piano d'arredamento. In cucina, la carta da parati giallastra si stava staccando ed il linoleum del pavimento presentava diverse macchie ed era scolorito in più punti.

Ci vorrebbero quelli di Extreme Makeover...

Jo passò un dito sul tavolo del salotto, “Però è pulita”, continuò a guardarsi intorno, “Niente piatti da lavare, vestiti gettati in giro, la spazzatura non si sta accumulando...”, aprì il frigorifero, “Frutta e pesce fresco”

Negli armadietti carne in scatola e cereali. Ci vive davvero qualcuno”

Ed io credo di sapere chi è”, Jo uscì dalla camera da letto con una fotografia. Sembra che in questi giorni io non faccia altro che andare a cercare fotografie private delle persone. Vediamo se anche stavolta faccio una gaffe come a casa di Don. La donna mostrò quanto trovato a Danny che, nel frattempo, le si era avvicinato.

Ma...”, estrasse il cellulare dalla tasca e digitò il numero di Taylor, “Mac, e se ti dicessi che Carl Grieg ha un fratello gemello identico?”


Tags: character: don flack, fandom: csi: ny, long fic, long fic: venti ore
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

    Your IP address will be recorded 

  • 0 comments